Chiudi
Località Amerique 9, 11020 Quart (AO)
+393939486673
ancestraltattoobamboo@gmail.com
Quando parlo di Handpoke Tattoo

Spesso quando racconto cosa faccio come lavoro non mi limito a dire che tatuo, spiego che utilizzo la tecnica handpoke, ovvero che tatuo a mano senza l’utilizzo della macchinetta. 

La reazione è quasi sempre di stupore e mi viene chiesto se utilizzo il “martelletto”. E’ molto bello vedere l’interesse e la curiosità rispetto a questa tecnica, portare a conoscenza di qualcosa di nuovo e allo stesso tempo molto semplice nella sua natura mi stimola ad andare avanti, perché credo che offrire un’alternativa a ciò che già si conosce sia arricchente sia per me che per gli altri.

L’idea che abbiamo del tatuaggio fatto a mano più diffusa è legata alla tradizione polinesiana, il cui nome è Tatau.

Ma non è la sola, vi sono altre popolazioni che utilizzano da millenni altre tecniche, civiltà e tradizioni molto lontane tra loro.

Posso raccontarvi dei tatuaggi tradizionali giapponesi Irezumi, Yakuza e Tebori, del Kalinga batok delle Filippine, dei tatuaggi Sak Yant thailandesi, tutte tecniche delle quali si conosce molto e che sono arrivate sino ai nostri giorni, ma possiamo ritrovare anche pratiche meno documentate come nelle popolazioni Inuit, in popolazioni africane e sudamericane. 

Quello che le accomuna è la ritualità. Ogni tradizione porta con sé un profondo legame tra l’esecuzione del tattoo, il momento e il motivo per cui avveniva e la simbologia rappresentata.

Nei prossimi articoli faremo dei viaggi alla riscoperta delle varie tradizioni, immergendoci nel loro mondo e scoprendo le simbologie.

Scoprire le origini del tatuaggio non potrà far altro che aumentare la passione verso questo mondo ancestrale affascinante. 

A presto

Aggiungi Commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *